Serie TV ambientate a Roma: qualche consiglio il vostro binge watching

serie-tv-roma

Tutte le grandi città del mondo sono, in genere, la cornice per quelle grandi storie che ci tengono incollati agli schermi delle nostre TV.

Così come New York, Los Angeles, Londra, sono grandi metropoli che ci hanno regalato momenti di altissima televisione tra amori, sparatorie e intrighi varia, anche la Città Eterna ha saputo essere un grande sfondo per storie incredibilmente appassionanti.

Le serie TV ambientate a Roma, infatti, sono tantissime e spaziano per generi e gusti: ci sono quelle che raccontano la malavita della città, quelle che raccontano la vita quotidiana della gioventù romana e non solo e quella che, invece, ci narrano le vicende della Roma di tanti secoli fa.

In questo articolo tenteremo di darvi i nostri migliori consigli per gustarvi non solo delle ottime storie con cui scandire le vostre giornate, ma anche delle suggestioni interessanti per vedere Roma sotto una luce diversa.

Serie TV ambientate a Roma durante l’epoca imperiale

Per tutti gli amanti delle serie TV storiche e intrise di drammi e intrighi, Rome è sicuramente una validissima opzione.

Lo show è stato girato a Cinecittà tra il 2005 e il 2007 e coprodotto da HBO, BBC e Rai Fiction ed è passata agli annali per le sue scene particolarmente esplicite (in tutti i modi possibili).

L’oggetto della serie sono gli ultimi anni di vita di Giulio Cesare e l’eventuale guerra civile che porterà alla transizione dell’antica Roma a vero e proprio Impero; nel corso delle due stagioni incontriamo importantissimi personaggi storici, come Cleopatra o Ottaviano Augusto, e altrettanti personaggi minori, ma realmente esistiti, menzionati anche nel De Bello Gallico.

La Roma di ogni giorno: serie TV che raccontano la quotidianità della vita

Vivere in una grande città è complesso, ma non è poi così diverso dal vivere in tanti altri posti al mondo e le due serie che vi suggeriamo fanno proprio questo: raccontare vicende a cui un po’ tutti possono relazionarsi in modo leggero.

La prima è un grande classico delle serie TV ambientate a Roma perché ha saputo ridare vita e splendore a uno dei quartieri più iconici della Capitale, I Cesaroni.

La serie narra le vicende di una famiglia allargata nata dall’unione di due differenti nuclei familiari: incomprensioni, risate e un pizzico di dramma nella splendida e coloratissima cornice di Garbatella.

Altra serie TV interessante è I Liceali, che racconta le vicende di un gruppo di alunni del Liceo Classico Colona, incrociando sia le vite degli studenti, ma anche quelle di alunni e famiglie: 3 stagioni decisamente godibili e da guardare senza impegno.

Il thriller made in Rome

Se siete fan delle serie ad alto tasso adrenalinico, sicuramente non potete farvi sfuggire queste due incredibili serie TV ambientate a Roma: Romanzo Criminale e Suburra.

La prima, tratta dall’omonimo romanzo di De Cataldo, racconta gli amori, affari, ansie, amicizie, faide e rancori della Banda della Magliana, gang criminale che terrorizzò Roma (e non solo) tra gli anni ’70 e i ’90.

I grandi, iconici, protagonisti delle vicende sono Il Libanese, il Freddo e il Dandi e i loro crimini vi terranno con il fiato sospeso.

Suburra, invece, è una serie TV di Netflix ambientata ai giorni nostri ed è anch’essa tratta dall’omonimo romanzo sempre di De Cataldo.

Qui si raccontano tutti gli intrecci tra criminalità e politica che alimentano le alte sfere dell’amministrazione capitolina in una sapiente critica sociale.

Facciamoci una risata!

Chi vive a Roma lo sa: la faida eterna tra Roma Sud e Roma Nord c’è ed è particolarmente sentita.

È proprio su questa particolare dicotomia che gioca Romolo + Giuly: La guerra mondiale italiana, serie comica che vede contrapposte due famiglie, i Montacchi e i Copulati, assolutamente contrari all’unione di, appunto, Romolo, il pischello di Roma Sud, e Giuly, la ragazza per bene di Parioli.

Nonsense e risate assicurate in una guerra che poi si espanderà da Roma all’Italia tutta.

Il teen dramma de noiantri

Proprio come le serie TV americane ci hanno insegnato, l’adolescenza può essere un periodo molto difficile della vita e per questo adattissimo per la realizzazione di telefilm coinvolgenti e commoventi.

Roma, negli ultimi anni, ha raccontato le vicende di due differenti saghe narrative: Baby e Skam Italia.

Con Baby ripercorriamo in chiave stra-romanzata le vicende delle baby squillo di Parioli: ragazzi ricchi, scuole private, genitori assenti e un’atmosfera patinata da far invidia alle migliori produzioni d’oltre oceano hanno reso questa serie un cult per tutti gli adolescenti del 2020.

Meno apprezzata dal grande pubblico, ma seguitissima da una nicchia di fedelissimi, è invece Skam Italia, ovvero una serie TV che racconta le storie di un gruppo di amici che frequenta il liceo Kennedy a Roma.

Accettazione, rapporti conflittuali, amicizie e amori sono le tematiche di questo piccolo dramma adolescenziale televisivo che sa raccontare in modo efficace le paturnie dei diciassette anni.

 

Buona visione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This