Il cimitero monumentale del Verano

I cimiteri delle grandi città, oltre a essere importanti luoghi della memoria, sono anche dei bellissimi monumenti a cielo aperto in cui ammirare architetture sepolcrali di un certo rilievo dedicate a persone comuni o a importanti personaggi che hanno fatto la storia.

Proprio come Père Lachaise a Parigi, o Highgate Cemetery e Kensal Green Cemetery a Londra, infatti, il cimitero monumentale del Verano conserva al suo interno importanti tributi a chi ha reso servizi di valore alla comunità.

Scopriamo, allora, tutto quello che bisogna sapere sul cimitero del Verano e sulla sua storia.

Cimitero monumentale del Verano: la sua storia

Il cimitero monumentale del Verano deve il suo nome ai campi Verani, gens senatoria ai tempi della repubblica romana e si estende per 83 ettari fuori dalle mura aureliane su via Tiburtina.

Quest’aera ha sempre avuto una funzione cimiteriale, tanto che vi sono presenti i resti di una necropoli romana (ovvero le catacombe di Santa Ciriaca).

Il cimitero del Verano, che esiste da circa 20 secoli, ha subito vari interventi architettonici e si può affermare che la parte meglio conservata sia quella ideata e realizzata tra il 1807 e il 1812 da Giuseppe Valadier (e successivamente consacrata nel 1835).

L’attuale organizzazione del cimitero risale al secondo dopoguerra, in seguito ai bombardamenti sul quartiere di San Lorenzo del 1943.

Il cimitero è diviso in 7 differenti zone:

  • Ingresso e quadriportico
  • Pincetto
  • Altoripiano e viale delle cappelle
  • Vecchio reparto e il monte
  • Reparto dei caduti
  • Reparto acattolico
  • Zona di ampliamento

Oggi, proprio come il cimitero acattolico di Roma, il cimitero monumentale del Verano è visitabile da tutti coloro che vogliono visitare una splendida e insolita attrazione della Capitale.

Chi è sepolto al cimitero monumentale del Verano?

Il cimitero del Verano ospita tantissimi personaggi del mondo dello spettacolo, dell’arte e della politica.

Per quanto riguarda il mondo dello spettacolo, vanno sicuramente menzionati:

  • Rino Gaetano
  • Alberto Sordi
  • Aldo Fabrizi
  • Marcello Mastroianni
  • Nino Manfredi
  • Vittorio Gassman
  • Raimondo Vianello
  • Ferruccio Amendola

Per quanto riguarda il mondo della letteratura, invece, abbiamo:

  • Alberto Moravia
  • Maria Grazia Deledda
  • Giuseppe Ungaretti
  • Gianni Rodari
  • Natalia Levi Ginzburg

Come raggiungerlo?

Il cimitero monumentale del Verano è raggiungibile con la metro B, scendendo alla fermata Policlinico.

Gli ingressi principali sono 3: l’ingresso pedonale dello scaglione tiburtino, l’ingresso monumentale, da Piazzale del Verano e l’ingresso da Scalo San Lorenzo (Largo Passamonti).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This