Food market a Roma: quali sono gli imperdibili?

Roma è famosissima per la grande abbondanza di mercati rionali; questi sono i luoghi in cui tutto il quartiere va a comprare frutta e carne fresca e sono presenti in tutta la città da nord a sud.

Con l’avvento dello street food e la rivalutazione del mondo enogastronomico, anche il classico mercato rionale si è evoluto, diventando un luogo in cui il cibo, oltre che comprato, può essere anche mangiato e cucinato da eccellenze della cucina.

Da Chelsea Market di New York fino all’Östermalms Saluhall di Stoccolma, anche Roma diventa patria dei food market e in questo articolo andremo a scoprire quali sono i migliori della capitale. 

Iniziamo!

Eataly, il food market gigantesco del quartiere Ostiense

Il nome Eataly deriva da una crasi tra eat (mangiare) e Italy e la sua sede romana è la restaurata struttura dell’Air Terminal presso la stazione di Roma Ostiense.

Aperto nel 2012, Eataly è un edificio di 4 piani e di sedicimila metri quadrati il cui protagonista indiscusso è solo uno: il cibo di qualità. 

Al primo piano, è possibile acquistare un’infinità di prodotti tipici delle regioni d’Italia, mentre a quelli superiori è possibile gustare le materie prime cucinate nei vari ristoranti e declinate secondo la visione degli chef.

Dallo street food alla tradizione, sicuramente una meta interessante per chi vuole mangiare bene e riempire qualche ora prima del proprio volo. 

Mercato Centrale, il cuore del food vicino Termini

Il Mercato Centrale si trova direttamente dentro la stazione più grande della Capitale e offre una grande varietà di cibi e pietanze cucinate con cura e sapienza. 

Dalla pizza tipica romana alla carbonara, passando per il sushi, questo food market è caratteristico e interessante perché permette sia di acquistare prodotti caldi e freschi dalle botteghe o mangiarle direttamente in loco. 

Bello e buono, buono e bello.

Mercato Testaccio, il mercato rionale ora è food market

Il mercato di Testaccio è, a tutti gli effetti, il mercato rionale più grande di Roma con i suoi 100 banchi di prodotti alimentari e non. 

Situato al centro del rione, questo food market romano è un imperdibile polo gastronomico e un punto di ritrovo ideale per tutti i buongustai. 

Ma il cibo non è la sua unica particolarità: al Mercato Testaccio, infatti, ci sono stand che trattano artigianato e prodotti hand-made

Tutto quello che ti serve, in uno dei quartieri più suggestivi di Roma. 

Mercato Nomentano, il food market d’autore

Situato nella zona adiacente Piazza Fiume, Mercato Nomentano è un altro esempio di mercato rionale che ha saputo darsi una nuova identità e adattarsi alle esigenze del mondo moderno. 

Oltre al cibo (da cucinare o da assaggiare), lo spazio organizza tanti eventi che lo rendono una vivace realtà tutta da vivere: degustazioni, aperitivi speciali, dibattiti. 

Una bella idea per rendere contemporaneo un format d’altri tempi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.