Ristoranti indiani a Roma: quali sono i migliori?

Di ristoranti indiani, a Roma ce ne sono tantissimi.

La cucina indiana è, sicuramente, tra le più diffuse nella capitale ed è forse quella che più si adatta alle esigenze alimentari di tutti: carnivori, onnivori, vegetariani e vegani, infatti, troveranno sempre la pietanza giusta per loro in qualsiasi menù indiano.

Le pietanze indiane sono molto diverse da quelle a cui siamo abituati: i sapori sono molto particolari e sanno essere delicati e piccanti allo stesso tempo.

Pesce, carne, verdure, ma anche riso, pane e salse di vario tipo sono i cavalli di battaglia della cucina indiana, ma come trovare un ristorante davvero buono quando Nuova Delhi è così lontana?

In questo articolo ti indicheremo quali sono i migliori ristoranti indiani di Roma, di modo da poter placare il tuo desiderio di cibo etnico come e quando vuoi.

Janipur, via di S. Francesco a Ripa 56

Situato a Trastevere, Janipur è un ristorante indiano specializzato in cucina tandoori e della zona settentrionale del paese. Il ristorante offre un menù degustazione che potrà venire incontro alle esigenze dei più indecisi: dall’agnello marinato, lamb tikka, alla crema di melanzane baighan bartha, passando dai vari tipi di pane della tradizione il ristorante ti offrirà un vero e proprio viaggio tra i sapori autenticamente indiani.

Guru, via Cimarra 4

Il Guru è uno dei ristoranti indiani più antichi di Roma, tanto da essere situato a fianco a uno dei negozi di spezie più grandi della città.

La cucina proposta è tipica della zona meridionale dell’india è offre interessanti piatti a base di pesce (come il curry agli scampi o l’orata tandoori) e una interessante selezione di fritti come pakora e samosa.

Anche qui, è disponibile il menù degustazione, declinato nella variante carnivora, vegetariana o di pesce.

Himalaya’s Kashmir, via Principe Amedeo, 325

Il caratteristico ristorante richiama influssi pakistani sia nell’arredamento che nel menù: lo stufato di montone e la preparazione delle verdure sono sicuramente due cavalli di battaglia del ristornate, che di certo non rinuncia alla piccantezza originaria per venire incontro alle esigenze dei meno coraggiosi.

Interessante da sapere: a pranzo c’è la possibilità di mangiare in stile fast food, con menù ridotto e prezzi contenuti.

 

Insomma, tra le tante cose che Roma offre, di sicuro il cibo indiano è una proposta allettante e concreta che può sicuramente aiutare a conoscere culture lontane attraverso qualcosa di incredibile come il cibo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This