Contatti
Cerca
Close this search box.

Mercato immobiliare a Roma: salgono i prezzi e perdono quota le compravendite

A Roma i prezzi delle case salgono e perdono quota le compravendite. A dirlo è il secondo Osservatorio di Nomisma sul mercato immobiliare nel 2023, che ha analizzato, focalizzandosi sulla piazza capitolina, i dati del primo semestre dell’anno in corso.

Le compravendite immobiliari hanno perso il 10,8%, mentre i prezzi sono saliti dell’1,2.

La conseguenza di tutto ciò è, come in tanti altri centri urbani d’Italia, un incremento notevole delle richieste di locazioni. Per rendersi conto di quanto siano aumentate a Roma, basta rammentare che il picco raggiunto nel corso del primo semestre del 2023 non si vedeva da un decennio.

Per amor di precisione, è il caso di sottolineare che il trend di crescita delle locazioni ha iniziato a palesarsi già alla fine del 2021.

A cosa è dovuto tutto questo? Ancora una volta, il dito va puntato verso i mutui e, in particolare, verso i tassi in crescita, aumentati dalla BCE per dieci riunioni consecutive come reazione fisiologica al trend inflattivo.

Indice / Contents

La situazione degli sconti

Un altro dato emerso dal secondo osservatorio Nomisma sul mercato immobiliare nel 2023 relativamente a Roma riguarda le scontistiche in fase di trattativa che, soprattutto nelle zone centrali, sono fortemente limitate.

Si parla, infatti, di circa 9 punti percentuali, che possono alzarsi a 16 nel momento in cui ci si avvicina alle periferie e ci si allontana dalle zone di pregio.

I tempi di vendita

Un dato che si rivela abbastanza omogeneo a livello cittadino è quello dei tempi di vendita, che si aggirano, in media, attorno ai 5 – 6 mesi.

Questo parametro vale sia quando si parla di immobili nuovi, sia quando, invece, si ha a che fare con case ristrutturate.

Entrando nel vivo dei prezzi dei primi e dei secondi, è stato possibile riscontrare, rispettivamente su scala semestrale e annuale, una crescita dell’1,4 e dell’1,7%.

Le previsioni per il secondo semestre dell’anno

Ci si avvicina alla conclusione del 2023 e, di conseguenza, si comincia a parlare delle previsioni per il secondo semestre dell’anno.

Per la piazza capitolina, che sta vivendo, dal punto di vista delle riqualificazioni urbane, un periodo molto florido dovuto innanzitutto alla preparazione in vista dei due giubilei del 2025 e del 2033, ci si aspetta un divario sempre più accentuato fra le compravendite e le locazioni a lungo termine.

Il calo dei mutui

Tornando ai dati relativi al primo semestre dell’anno, non si può non dedicare una parentesi al calo dei mutui. La perdita di quota è a dir poco consistente e superiore al 29%.

Per quanto riguarda la cifra media richiesta da chi ha acceso un mutuo per comprare casa a Roma nei primi sei mesi di quest’anno, si parla di 170mila euro.

Le case nuove si acquistano sempre di meno

A Roma, le case nuove si acquistano sempre di meno. I numeri del primo semestre dell’anno parlano chiaro: le compravendite di immobili nuovi acquistati dal costruttore sono calate di oltre il 28%.

Per quel che concerne i numeri degli acquisti di prime case da privati, si può notare una contrazione del 12,1%.

Decisamente meno sconfortanti, anche se caratterizzati sempre da un numero negativo, sono i dati delle seconde case, i cui acquisti sono calati solo dello 0,9%, a dimostrazione del fatto che, a Roma e non solo, il comparto degli investimenti continua a tenere (anche perché è movimentato da un’utenza che non ha bisogno di accedere al credito bancario).

Chi, invece, non può farne a meno, tra crescita dei prezzi e immobili poco adeguati dal punto di vista energetico può trovarsi in difficoltà.

Per fortuna, grazie a una selezione accurata degli annunci, si può partire con il piede giusto.

Oggi come oggi, è possibile trovare molti annunci di case in vendita Roma online, ma non tutti sono uguali.

L’optimum prevede il fatto di considerare quelli presenti su siti come Immobili Ovunque, portali dove possono pubblicare solo agenzie qualificate e referenziate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.